K3 on fire, l’Analisi

CHABERTON ANALYSIS
Luglio 2, 2019
European Skyrunnig Champs
Settembre 12, 2019

Diabetes Vertical Care alla prova più dura!

Da Susa (503 m) alla cima del Rocciamelone (3538 m) 3000 D+ in sole 2h20min!!

Pazzesco, non pensavo di poter migliorare il mio personal best togliendo quasi 3 minuti! I sacrifici in allenamento e le attenzioni alimentari hanno portato i loro frutti! Giornata perfetta!

11esimo assoluto in una classifica valida per il circuito Vertical World Series!

INSIDE THE RACE

LA PRESTAZIONE

In una gara come questa il mio consiglio è quello di fare sotto ritmo il primo mille. I motivi sono 2:

  • è la parte dove le temperature sono maggiori con tanta umidità perchè si attraversa il bosco.
  • Non ci sono ristori fino a 1300D+.

Quindi è sicuramente importante portarsi dietro da bere con sali minerali tipo IDROBASIC. Il secondo consiglio è quello di fermarsi ai ristori e non tirare dritto presi dalla fretta!

Gestione energie

La mia miglior prestazione finora coincide con una gestione della glicemia migliore.

Molto probabilmente questo è dovuto anche all’andamento della forma fisica. Perchè il Diabete si gestisce meglio se si è al top della condizione!

Ho notato anche che gare brevi e veloci comportano un aumento repentino della glicemia, invece gare come questa, l’aumento è minore. Quindi la prestazione di un Diabetico è sicuramente migliore in gare di Endurance.

Gestione glicemia

Contentissimo del mio risultato e della prestazione! Voglio ringraziare tutti gli amici che erano sul percorso a farmi il tifo nonostante le previsione meteo fossero brutte.

Sabato 03/08 mi aspetta un’altra bella sfida, UYN Vertical Courmayeur Mont Blanc.

Mai mollare! #GBSR