Diabete: Una patologia condivisa con lo sport

VAT, il mio allenamento personalizzato
Novembre 1, 2018
Monte Rosa SkyMarathon e AMA VK2 2019
Giugno 19, 2019

Diabete: una patologia condivisa

Esattamente 10 anni fa, mi è stato diagnosticato il diabete di tipo 1. Da quel giorno convivo con questa patologia che mi ha fatto cambiare completamente il mio stile di vita.

Sono da sempre uno sportivo e questo mi ha permesso di avere un compenso glicemico davvero ottimo. Solo negli ultimi anni, però, mi sono scoperto come Atleta di Skyrunning e per competere con i più forti di questa disciplina ho dovuto migliorare ulteriormente la mia conoscenza della dieta, terapia insulinica ed esercizio fisico.

In tutto questo, la mia convivenza con il DT1 è notevolmente migliorata da quando ho iniziato a non aver paura di condividere questa “debolezza” con il mondo sportivo.
Per questo motivo ho deciso di mettermi in prima persona a raccontare la mia vita sportiva attraverso i canali social, con la speranza di coinvolgere sempre più atleti con DT1 a raccontare la loro, in modo da aumentare i nostri livelli di autostima e autoefficacia, fondamentali nella gestione del Diabete.

IL PROGETTO

 

TEMPI:

Inizio 01/06/2019 Termine 31/10/2019

Modi

  • Preparazione e partecipazione a 5 gare di alta montagna (Vertical Endurance).
  • Nel periodo indicato verranno monitorati i seguenti dati: 
  1. Glicemia (24 h su 24 h tramite il sistema di monitoraggio in continuo Freestyle Libre);
  2. Battito cardiaco, peso corporeo, pressione arteriosa / (Giornalmente);
  3. Dieta, allenamenti, integrazione / (settimanalmente);
  4. Esami del sangue / (ogni 2 mesi);

 

 

OBIETTIVI A BREVE TERMINE:

  • Dimostrare che:
  1. si può competere con i migliori Atleti di Skyrunning nonostante il DM1;
  2. si può migliorare notevolmente la gestione del diabete tramite la condivisione delle esperienze positive e negative che si incontrano nella vita quotidiana.

OBIETTIVI A LUNGO TERMINE

  • Creare una community di atleti diabetici per la condivisione delle esperienze sportive.
  • Devolverò i miei premi guadagnati a sostegno di AGDI (Associazioni di aiuto a Bambini e Giovani con il Diabete).
AGD

IL TEAM

#GBSR

Lavorando insieme si ottengono risultati maggiori rispetto a quando si lavora da soli. Così ho deciso di formare un team synergy, ecco chi mi seguirà:

Massimo Massarini, medico dello Sport. da 30 aa. di cui 12 in Technogym come direttore della ricerca scientifica. Non si accontenta di studiare lo sport e la fisiologia dell’esercizio, ma ama praticarli sul campo. Ha un passato da velista professionista (2 America’s Cup) ed è da sempre ciclista, scialpinista (ha scritto un testo “In forma per lo scialpinismo”), sciatore e runner.

Roberta Assaloni lavora in ambito diabetologico dal 2003, e nel 2006 ha conseguito il dottorato di ricerca in Scienze e tecnologie cliniche presso l’Università di Udine. Fin dall’inizio della sua attività diabetologica si è appassionata all’utilizzo della tecnologia nella cura del diabete e allo sviluppo di modalità di supporto al paziente diabetico tipo 1 che svolge attività fisica (nel 2006 ha accompagnato due ragazzi diabetici a partecipare alla staffetta dei 100 km del Sahara).

Mattia Roppolo, PhD, Osteopata, Chinesiologo e Preparatore Atletico. È docente a contratto di Atletica presso la SUISM dell’Università di Torino. E’ un appassionato e studioso della biomeccanica di corsa e del sovraccarico funzionale in ambito Running, concetti di cui studia e applica metodi di misurazione e di trattamento. E’ anche un Trail Runner amatoriale, dopo aver fatto l’atleta di Corsa in Montagna nelle categorie giovanili.

Ettore Pelosi, esperto in nutrizione nello sport (master in alimentazione di primo e secondo livello), medico chirurgo, specialista Medico Nucleare e Dottore di Ricerca; sposato con 4 figli, vegano per etica (ha scritto un libro: Alimentazione Vegan per lo Sport), maratoneta per divertimento – 2h41’ di personale.

LE GARE

FACCIAMO LUCE SUL

DIABETE GIOVANILE

Tutti i fondi che riuscirò a guadagnare con gare, partecipazione ad eventi, sponsorizzazioni e donazioni libere, saranno devoluti a sostegno di AGD Italia.

Chi sono e cosa fanno?

AGD Italia è un coordinamento tra Associazioni di aiuto a Bambini e Giovani con Diabete.

Nasce nel 1996 per essere un interlocutore credibile nei confronti delle Istituzioni Nazionali.

Sostiene ricerche raccogliendo fondi, svolge progetti e realizza documenti a supporto dei giovani con diabete e delle loro famiglie.

“Ritengo che per contrastare la diffusione di questa patologia, sia determinante creare una cultura sin da piccoli e giovanissimi, nella scuola e nei circoli sportivi,  per contribuire a diffondere l’educazione ai corretti stili di vita attraverso lo sport, l’alimentazione e i comportamenti sani “

#GBSR